Madre Teresa di Calcutta – La matita di Dio tra i poveri della Terra

Madre Teresa di Calcutta

La matita di Dio tra i poveri della Terra

Una vita per i poveri, alle periferie esistenziali della Terra. Una testimonianza di santità, quella di Madre Teresa di Calcutta, senza precedenti fatta di amore, di dialogo, di pace e di carità. Gonxha Agnes, questo il nome di battesimo della “matita di Dio” nasce il 26 agosto 1910 a Skopje, città simbolo nella storia dei Balcani. E’ la più piccola di cinque figli di Nikola e Drane Bojaxhiu. Gonxha rafforza la sua fede in Dio e la sua passione per il Vangelo nella parrocchia gesuita del Sacro Cuore. Qui si impegna attivamente e a diciotto anni è mossa dal desiderio di essere missionaria. Così Gonxha lascia la sua casa nel settembre 1928 ed entra nell’Istituto della Beata Vergine Maria, conosciuto come “le Suore di Loreto”, in Irlanda. Lì riceve il nome di suor Mary Teresa, come Santa Teresa di Lisieux. Poi parte per l’India e arriva a Calcutta il 6 gennaio 1929.

La regista Pina Cataldo cura per Tv2000 l’approfondimento “Madre Teresa – Tra i più poveri dei poveri”. Vestita di un semplice sari e con cinque rupie in tasca Suor Teresa inizia il servizio ai “Poveri più Poveri” assistendo i moribondi di Motijl. Con le prime 12 suore, sue ex alunne, inizia l’opera delle Missionarie della Carità. Da Calcutta… al mondo. Oggi “le suore di Madre Teresa”, col sari bianco bordato di azzurro, sono presenti nelle miserie più spaventose del pianeta.

La vocazione, testimonianze della cugina e delle amiche della famiglia Bojaxiu. Il ricordo commovente di chi ha conosciuto la giovane Agnes (Gonxhe è il nome con il quale Madre Teresa veniva chiamata in famiglia e dagli amici) la mamma Drana e la sorella Age.

Agnes lascia la sua terra natale, va in Irlanda per entrare nella “Congregazione delle Figlie di Sant’Anna di Loreto”. Poi la “chiamata nella chiamata” per dedicarsi al “servizio dei più poveri tra i poveri”. Il ricordo delle suore e delle alunne della esclusiva scuola St Mary di Calcutta dove insegnò per 15 anni geografia.

“Qualsiasi cosa avete fatto al più piccolo…” Madre Teresa ha incarnato e vissuto pienamente le opere di misericordia: adozioni, malati di aids e di lebbra, case di accoglienza… sempre pronta ad una vita di “sacrificio gioioso” per alleviare la sofferenza degli abbandonati, dei soli, dei non amati, dei reietti della società. “Percorrendo infaticabile le strade del mondo intero Madre Teresa ha segnato la storia del nostro secolo” (Giovanni Paolo II)

La piccola grande donna”- come l’ha definita Giovanni Paolo II – che con la sua opera di dedizione ai sofferenti ha stupito il mondo viene insignita di numerosi premi internazionali e nel 1979 del Premio Nobel per la pace. Tutti l’hanno capita ed amata: indù, musulmani, buddisti, cristiani ed atei.

Una vita e una testimonianza di fede e di carità che la regista Pina Cataldo e il giornalista Michele Sciancalepore raccontato nel docufilm “Madre Teresa, la madre dei poveri”. Il filmato racconta la storia di Madre Teresa attraverso le testimonianze di chi l’ha conosciuta in prima persona. Uno “speciale” costruito, tra l’altro, su testimonianze, interviste, immagini e fotografie inedite – ripercorre la vita di Madre Teresa di Calcutta attraverso i tratti – anche nascosti – della sua personalità: dalle origini a Skopje, al periodo trascorso nella città di Calcutta come insegnante di storia e geografia. Quindi il cosiddetto periodo di “oscurità” e di travaglio spirituale con la conseguente “chiamata nella chiamata” da cui scaturisce la scelta di dedicare la vita consacrata ai “più poveri dei poveri”.

Da qui i primi difficili anni trascorsi tra i baraccati di Calcutta, la nascita e la diffusione dei Missionari della Carità in tutto il mondo, il premio Nobel, la notorietà ed infine la canonizzazione annunciata da Papa Francesco il 15 marzo 2016.

Madre Teresa, card. Comastri:Mi disse senza Adorazione e preghiera non reggi

La Madre mi disse: fai un po’ di Adorazione ogni giorno altrimenti non reggi. Senza Dio siamo troppo poveri per poter aiutare i poveri”. Così il card. Angelo Comastri, vicario generale del Papa per la Città del Vaticano, in un’intervista a “Bel Tempo si spera” su Tv2000 ha ricordato l’incontro con Madre Teresa di Calcutta.

Il miracolo che ha reso Madre Teresa Santa

La fede di Marcilio Haddad Andrino miracolato per intercessione di Madre Teresa. Dalla puntata di “Bel tempo si spera” con Lucia Ascione del 5 settembre 2016

Claudia Benassi ripercorre la storia di Madre Teresa di Calcutta durante il programma di TV2000 “Beati Voi – Tutti Santi”. Ogni cosa ha un inizio e la maggior parte degli avvenimenti della vita seguono un filo logico; questo vale anche per la vita e la storia d Madre Teresa.

Giovanni Scifoni racconta la vita di Madre Teresa di Calcutta, le linee essenziali della sua storia, dal suo primo germogliare della vocazione religiosa fino al compimento di quella grandiosa Opera che riunisce le missionarie della carità operanti in tutti i continenti.

Lucia Ascione durante il programma “Bel tempo si spera” racconta la storia di Madre Teresa, santa della Misericordia, insieme al Prof. Pino Noia, medico del Policlinico Gemelli, e Marta Ferrari, autista di Madre Teresa

Cristiana Caricato descrive l’attività e la presenza nel mondo dell’ordine delle Missionarie e dei Fratelli della Carità fondati da Madre Teresa. Un dono per la Chiesa e per il mondo.

Gennaro Ferrara durante lo speciale de “Il Diario di Papa Francesco” dedicato a Madre Teresa di Calcutta si collega con Cristiana Caricato che, accompagnata da padre Innocenzo Gargano, mostra la stanza di Madre Teresa a San Gregorio al Celio, a Roma.

Monica Mondo nella puntata di SOUL del 2 settembre 2016 incontra Sister Serena. E’ sufficiente chiamarla così. L’abito bianco bordato di azzurro delle Missionarie della Carità lo indossa da quasi 40 anni. Milanese, ha vissuto nelle case delle suore di Madre Teresa in Italia e in Spagna, in Russia e in Mongolia, a Calcutta, in Venezuela…ha conosciuto e vissuto con Madre Teresa, ne è testimone, con semplicità e chiarezza. E’ lei l’ospite di Soul domenica 2 settembre, il giorno della canonizzazione della “santa dei poveri”

NEWS E SPECIALI DI TG2000

5 settembre 2016

La reliquia di Madre Teresa  esposta alla venerazione di fedeli e pellegrini. Una croce di legno ricavata dall’inginocchiatoio di un confessionale, emblema del perdono racchiude la preziosa reliquia che contiene alcune gocce del sangue della suora. Il legno si incurva proprio come Madre Teresa ed è contornato da strisce bianche e blu che ricordano il sari della madre. Servizio di Stefania Squarcia.

5 settembre 2016

A Calcutta per vedere le reazioni dei fedeli collegati con Roma nel momento in cui Papa Francesco pronuncia la formula del rito. E poi i canti dei bambini e la gioia nel convento delle missionarie dove la nuova santa ha vissuto. Servizio di Cesare Cavoni.

5 settembre 2016

Una raccolta di foto, alcune inedite altre meno conosciute, che ritraggono Madre Teresa di Calcutta. La vediamo insieme alla sorella mentre indossano gli abiti tradizionali macedoni e ancora il giorno in cui prende i primi voti nell’ordine delle suore di Loreto. Una raccolta di foto densa di emozioni curata da Beatrice Bossi.

5 settembre 2016

Scopriamo come è vissuta la canonizzazione di Madre Teresa a Calcutta e in tutta l’India. Servizio di Luciano Piscaglia.

3 settembre 2016

Papa Francesco agli operatori di misericordia: prendete esempio da Madre Teresa. Servizio di Paolo Fucili.

3 settembre 2016

In che modo viene vissuta l’attesa della canonizzazione di Madre Teresa nella sua città natale Skopje, e Calcutta. Servizio di Cesare Cavoni.

3 settembre 2016

La canonizzazione di Madre Teresa, oltre che collocarsi in maniera molto appropriata all’interno del Giubileo della Misericordia fino a diventare quasi un’icona della misericordia, è di grande attualità e va a richiamare l’attenzione della Comunità internazionale, degli Stati e degli uomini sui temi della povertà, dell’ingiustizia, degli squilibri, delle sperequazioni”. Lo afferma Segretario di Stato Vaticano, card. Pietro Parolin, intervistato da Paolo Fucili
Il Papa – aggiunge il card. Parolin – ci offre tanti spunti ed elementi per superare queste difficoltà e impegnarci concretamente per uscire da questa situazione e assicurare a ciascuno una vita degna del suo essere figlio di Dio e persona umana”.
Una frase – conclude il card. Parolin – mi ha sempre impressionato: la carità è l’amore verso il prossimo e si fa concretezza nel momento in cui si passa dal ‘si deve’ al ‘io devo’. Credo che questa sia la chiave. La carità di uno suscita carità. Sicuramente è possibile fare quello che ha fatto Madre Teresa magari non con la sua intensità ma lei diceva ‘non è necessario fare le cose in grande con molta risonanza, basta che ognuno faccia nel proprio piccolo quello che può fare”.

3 settembre 2016

Un incontro particolare, avvenuto a Calcutta nel 1961, tra Pier Paolo Pasolini e un’ancora poco conosciuta Madre Teresa. Servizio di Nicola Ferrante.

2 settembre 2016

Il card. Angelo Comastri ci racconta il suo primo incontro con Madre Teresa di Calcutta, quando lui era vice parroco a Roma nel 1968. Servizio a cura di Stefano Coltellacci.

7 novembre 2016

Con il nostro TgPost firmato da Pina Cataldo e Amerigo Vecchiarelli, vi raccontiamo una storia di ordinaria povertà segnata però in maniera indelebile dalla presenza e dall’intervento di Madre Teresa di Calcutta, che 32 anni fa a Bombay ha raccolto, letteralmente, dalla spazzatura un bambino. Emmauel, questo il suo nome, è stato poi adottato da una famiglia francese e fra due anni sarà sacerdote.

18 dicembre 2015

Papa Francesco ha approvato il Decreto che porterà alla Canonizzazione Madre Teresa di Calcutta. Nel documento si riconosce l’intercessione della Beata nel miracolo che ha portato a una guarigione immediata e inspiegabile un malato brasiliano.

CONTENUTI EXTRA

Gabriella Facondo e Massimiliano Niccoli durante il programma “Siamo Noi” intervistano Suor Teresa Alfano, da 22 anni impegnata in Missione in Albania.

Don Silvio Mantelli, in arte Mago Sales, e Pino Noia, Medico Policlinico Gemelli di Roma, parlano di Madre Teresa, la donna delle beatitudini nell’intervista di Fabio Bolzetta.

L’omelia di Papa Francesco nella Messa di canonizzazione di Madre Teresa, 4 settembre 2016

Madre Teresa di Calcutta nel ricordo del Prof. Giuseppe Noia

Gennaro Ferrara durante il programma “Il Diario di Papa Francesco” passa la linea alla vaticanista Cristiana Caricato è in compagnia di padre Bernardo Cervellera, direttore di Asia News, nei locali della mostra “Madre Teresa – Vita, spiritualità e messaggio” allestita presso gli spazi della sede Giubileo in via di Porta Castello a Roma.

Cristiana Caricato raccoglie la testimonianza di due rappresentanti della comunità Sikh di Brescia, giunti in piazza San Pietro all’interno della delegazione indiana invitata alla canonizzazione di Madre Teresa.

Kelly Joyce canta il Padre Nostro in occasione della canonizzione di Madre Teresa di Calcutta. Dalla puntata di “Bel tempo si spera” del 5 settembre 2016.

A cura dell’ufficio web di TV2000